maandag 20 juni 2016

De schismatieke wandaden van Jozef De Kesel en de andere Belgische bastaard-bisschoppen in het Italiaans:


Perché la Chiesa di Bruxelles vuole privarsi dei «frutti magnifici della Fraternità dei Santi apostoli»?


Perché la Chiesa cattolica del Belgio ha deciso di non ospitare più la Fraternità dei Santi apostoli, opera sacerdotale che in piena crisi di vocazioni ha attirato in soli tre anni 27 membri, sei sacerdoti e 21 seminaristi, tra i quali un diacono? La decisione del nuovo arcivescovo di Malines-Bruxelles, monsignor Jozef De Kesel, non ha solo fatto scalpore tra i fedeli ma ha aperto un nuovo capitolo problematico nella gestione della diocesi.

La Fraternità è stata fondata il 7 aprile 2013 da monsignor André-Joseph Léonard. L’ex arcivescovo di Malines-Bruxelles e primate del Belgio, appena andato in pensione, si era ispirato al carisma di padre Michel-Marie Zanotti-Sorkine, sacerdote francese dalla vita avventurosa e dal carisma travolgente raccontato al pubblico italiano nel 2012 da un bell’articolo di Marina Corradi. Léonard alla Fraternità ha concesso di formare giovani al sacerdozio e ha affidato le parrocchie di Santa Caterina e Homborch.

Bron: Tempi

Link:

http://www.tempi.it/chiesa-di-bruxelles-vuole-privarsi-dei-frutti-magnifici-della-fraternita-dei-santi-apostoli#.V2bRejW_BPm

Geen opmerkingen:

S.E. Mons. Mario OLIVERI - Vescovo emerito di Albenga-Imperia

S.E. Mons. Mario OLIVERI - Vescovo emerito di Albenga-Imperia

Raymond Kardinaal Burke: ‘We have to judge acts’

Raymond Kardinaal Burke: ‘We have to judge acts’

We Stand In Support of Padre Stefano Manelli

We Stand In Support of Padre Stefano Manelli

Raymond Kardinaal Burke

Raymond Kardinaal Burke
Curie-Kardinaal en Prefect van de 'Hoogste Rechtbank van de Apostolische Signatuur', zei op 13 december 2013: "Het 'Evangelii Gaudium' van Bergoglio behoort NIET tot het Pauselijke Magisterium"

Paus Benedictus XVI

Paus Benedictus XVI

Een meditatie over het Heilig Misoffer