vrijdag 9 oktober 2015

Danneels-Gate 19: Over Carlo 'kardinaal' Martini, Walter 'kardinaal' Kasper, Godfried 'kardinaal' Danneels, Johan Bonny, pedo-bisschop Roger Vangheluwe, de 'Maffia-Club van Sankt Gallen', 'Team Bergoglio' en de 'HOMO-KETTERIJ':

Don Daruiusz Oko: "Il vero problema è l' «OMOERESIA» diffusa nella Chiesa"

Don Dariusz Oko: "Het échte probleem is de 'homo-ketterij' binnen de Kerk"


La Chiesa è infiltrata pesantemente da una potente lobby gay, che decide nomine e promozioni attraverso un meccanismo di ricatti e omertà. È questa la tesi sostenuta da don Dariusz Oko in un articolo pubblicato originariamente sulla rivista polacca Fronda (n. 63, pp. 128-160) e successivamente sulla rivista teologica tedesca Theologisches, suscitando molto rumore in tutt'Europa. Roberto Marchesini ha intervistato don Oko in esclusiva per La Nuova Bussola Quotidiana.

De Kerk is ernstig geïnfiltreerd door een machtige homo-lobby, die over benoemingen en promoties beslist door middel van een mechanisme van chantage en omerta (= een samenzwering van stilte). Dit is de these van Don Dariusz Oko in een artikel, dat oorspronkelijk werd gepubliceerd in het Poolse tijdschrift Fronda (n. 63, blz. 128-160) en later werd gepubliceerd in het Duitse theologische tijdschrift ‘Theologisches’, waardoor het veel oproer in Europa veroorzaakte. Roberto Marchesini heeft Don Oko exclusief geïnterviewd voor La Nuova Bussola Quotidianade.

Don Oko, quando e come, storicamente, si è affermata la lobby omosessualista all'interno della Chiesa?

Don Oko, wanneer en hoe, historisch gezien, kwam de homoseksuele lobby binnen de Kerk tot stand?


Esistono diversi tipi di lobby, e da secoli esistono in tanti ambienti. Questo non è un aspetto specifico della Cheisa cattolica. Dopo il Concilio vaticano II [Na het Tweede Vaticaans Concilie.], ai tempi della rivoluzione sessuale del 1968 [De seksuele revolutie van de jaren ’60 heeft de traditionele moraal van de Kerk geërodeerd.], la teologia cattolica morale ha cominciato ad accettare le idee che prima erano considerate estranee al Magistero della Chiesa e alla morale tradizionale. Uno degli esempi può essere l'insegnamento del prete cattolico americano Charles Curran, che difende l'uguaglianza degli orientamenti omosessuale ed eterosessuale. In questo modo l'omosessualità smise di essere considerata contro la legge naturale e contro la Rivelazione. Questo modo di considerare la sessualità umana è si è infiltrato in tanti seminari e monasteri nel mondo. In conseguenza, in molti seminari diocesani e abbazie di tutti i continenti hanno cominciato a sostenere l'idea che esistono due orientamenti sessuali equivalenti: eterosessuale ed omosessuale. Così si chiede ai chierici esclusivamente la castità, considerata come l'astinenza da atti impuri, e la capacità di vivere il celibato, senza entrare nel merito del loro orientamento o tendenze sessuali. In questo modo l'omosessualità come tendenza e tipo di personalità ha finito di essere un ostacolo all'ordinazione sacerdotale. Negli anni Settanta e Ottanta del Ventesimo secolo i sacerdoti con tendenze omosessuali hanno cominciato a creare molti problemi in tante diocesi ed abbazie nel mondo. Lo scandalo degli abusi sessuali su minorenni, esploso negli anni '80 negli USA, è in gran parte dovuto a preti gay e nel 2002 questa situazione ha portato a un vero e proprio terremoto [Het pedofilie-schandaal was vooral te wijten aan homoseksuele priesters.]. Nel 1989, don Andrew Greeley, scrittore e sociologo cattolico, ha scritto sul settimanale americano National Catholic Reporter di Kansas City a proposito della “mafia lavanda” [locuzione che indica la lobby gay all'interno della Chiesa cattolica] in un articolo che ha indignato alcuni e ha trovato d'accordo altri. Secondo Greeley il sacerdozio stava diventando sempre più gay, e non era più rappresentativo della Chiesa universale.

A questo proposito, lei parla di omoeresia. Quali sono le caratteristiche?

In dit verband spreekt u van de homo-ketterij. Wat zijn de kenmerken?


L'omoeresia è un rifiuto del Magistero della Chiesa cattolica sull'omosessualità. I sostenitori dell'omoeresia non accettano che la tendenza omosessuale sia un disturbo della personalità. Mettono in dubbio che gli atti omosessuali siano contro la legge naturale. I difensori dell'omoeresia sono a favore del sacerdozio per i gay. L'omoeresia è una versione ecclesiastica dell'omosessualismo.

De homo-ketterij is de afwijzing van het Leergezag van de Katholieke Kerk aangaande homoseksualiteit. De voorstanders van de homo-ketterij aanvaarden niet, dat de homoseksuele geaardheid een persoonlijkheidsstoornis is. Zij ontkennen, dat homoseksuele handelingen tegen de Natuurwet zijn. Verdedigers van de homo-ketterij zijn voorstander van het priesterschap voor homo's. De homo-ketterij is de pseudo-kerkelijke versie van de politieke homo-agenda (= de gay-propaganda).

Quali reazioni ha suscitato, in ambienti ecclesiastici, il suo articolo? Come è stato accolto?

Wat voor reactie ontlokte, in kerkelijke kringen, uw artikel? Hoe werd het ontvangen?


Le reazioni sono state soprattutto positive e hanno fatto gioire i miei amici che hanno partecipato alla nascita del mio lavoro. Queste voci hanno dato soddisfazione anche a tutti i credenti fedeli alla Santa Sede [De reacties van de gelovigen die trouw zijn aan de Heilige Stoel waren uiterst positief.]. Ci sono state così tante citazioni su diversi media che non è possibile ricordarle tutte. È sempre più difficile trovare un sacerdote in Polonia che non conosca il mio articolo. Tanti laici e sacerdoti mi hano ringraziato, mi hanno fatto i complimenti per le mie conoscenze e il mio coraggio, mi hanno dato informazioni nuove e più dettagliate a sostegno delle tesi del mio testo. Tante persone hanno sottolineato quanto sia importante toccare questo tema perché la degenerazione moale dei sacerdoti distrugge qualcosa di particolarmente importante per la Chiesa, la colpisce al cuore. Ho ricevuto queste risposte soprattutto dagli educatori dei seminaristi. 

Vescovi, abati e rettori di seminari mi hanno detto che questo articolo è un strumento molto utile per il loro lavoro [Het artikel is een erg nuttig instrument.], perché da una parte ricorda e raccoglie i punti chiave del Magistero sul divieto di ordinazione per le persone di tutte le tendenze omosessuali [Het herinnert aan het verbod om personen, met diepgewortelde homoseksuele neigingen, tot priester te wijden.]; dall'altra aiuta la riflessione e a risolvere i dubbi sull'argomento, anche se qualcuno potrebbe averne ancora.

Nel suo articolo lei valorizza i laici nella lotta per la purificazione della Chiesa. Quale può essere il loro ruolo?

In uw artikel benadrukt u de rol van de leken in de strijd voor de zuivering van de Kerk. Wat zou hun rol kunnen zijn?


Vorrei focalizzare l'attenzione su due cose concrete. La prima riguarda il modo in cui i laici devono reagire nei casi di rapporti sessuali su un minorenne negli ambienti ecclesiastici, da parte di sacerdoti, animatori di gruppi di preghiera, insegnanti, scout, ecc. In questi casi, purtroppo, esiste una vera e propria congiura del silenzio. C'è la necessità di maggior coraggio ed impegno da parte dei laici. [Bij elk geval van seksueel misbruik moeten de leken zeer hard reageren om “de samenzwering van de stilte” te doorbreken.]

La seconda riguarda i seminari. Purtroppo i laici hanno poca o nessuna conoscenza di come i futuri sacerdoti sono formati. Eppure nei seminari si decide in modo determinante il futuro della Chiesa. C'è bisogno di un maggior coninvolgimento dei laici al fine di non permettere l'ordinazione degli omosessuali [Leken moet er alles aan doen om de wijding van seminaristen, met diepgewortelde homoseksuele neigingen, te beletten.]. Tutti, clero e laici, dobbiamo sostenere gli sforzi di Papa Benedetto XVI il quale, invece della divisione tra l'omosessualità attiva e quella passiva, nei documenti ufficiali introduce una distinzione tra tendenze omosessuali transitorie, che accadono nel periodo dell'adolescenza, e quelle profondamente radicate. Tutte e due le forme di omosessualità, e non più soltanto l'omosessualità attiva, costituiscono un impedimento all'ordinazione sacerdotale. L'omosessualità non è conciliabile con la vocazione sacerdotale. Di conseguenza, non è solo rigorosamente vietata l'ordinazione di uomini con qualsiasi tipo di tendenza omosessuale (anche se transitoria), ma anche la loro ammissione in seminario. [Homoseksualiteit is niet verenigbaar met de priesterroeping. Als gevolg hiervan, is het niet alleen ten strengste verboden om tot de wijding van mannen met homoseksuele neigingen over te gaan, maar ook hun toelating tot het seminarie is verboden.]

Bron: Il Timone

Link:

http://www.iltimone.org/33738,News.html

Geen opmerkingen:

S.E. Mons. Mario OLIVERI - Vescovo emerito di Albenga-Imperia

S.E. Mons. Mario OLIVERI - Vescovo emerito di Albenga-Imperia

Raymond Kardinaal Burke: ‘We have to judge acts’

Raymond Kardinaal Burke: ‘We have to judge acts’

We Stand In Support of Padre Stefano Manelli

We Stand In Support of Padre Stefano Manelli

Raymond Kardinaal Burke

Raymond Kardinaal Burke
Curie-Kardinaal en Prefect van de 'Hoogste Rechtbank van de Apostolische Signatuur', zei op 13 december 2013: "Het 'Evangelii Gaudium' van Bergoglio behoort NIET tot het Pauselijke Magisterium"

Paus Benedictus XVI

Paus Benedictus XVI

Een meditatie over het Heilig Misoffer